Volete movimentare un pochino l’acqua dell’acquario, ma il filtro, le pompe di movimento e persino l’aeratore sono troppo? Ecco la soluzione: una pompa di movimento mossa da un aeratore, ovviamente fai-da-te!


Ad un certo punto della vita capita di volere un nano acquario senza filtro, ma… con un minimo movimento d’acqua.

Così sono andato dal mio negoziante di fiducia e ho acquistato un cubo da 15 litri (25x25x30 cm); poi ho chiesto «L’areatore più piccolo che ha».

Risultato? Uno tsunami! Una turbolenza esagerata che faceva ribollire l’acqua, sradicava le piante e spaventava i pesci.

Potevo rassegnarmi? No di certo!

Filtro ad aria Sera L60
Filtro ad aria Sera L60

Infatti mi sono messo a studiare le cosiddette «pompe a mammoth», usate nell’aspirazione di fanghi e liquami densi. In queste situazioni una pompa a turbina si intaserebbe subito; così viene utilizzata l’aria come vettore.

Costano anche poco, intorno ai dieci euro; peccato che richiedano dai 60 litri in su.
Anche le dimensioni sono esagerate, per un cubetto come il mio.

Non mi restava che una soluzione… il fai-da-te AF style!

Ecco, dunque, la pompa di movimento con aeratore fatta in casa.

Cliccando sulle immagini seguenti potrete ingrandirle a schermo intero.

Occorrente

Ecco quanto ci occorre:

  • due attacchi a L;
Attacchi a L
Attacchi a L
  • una riduzione con blocco;
Riduzione
Riduzione
  • un tubo di 10 mm di diametro;
Tubo
Tubo
  • colla tipo Attak;
  • una cannuccia;
  • silicone per acquario.

Io ho utilizzato del materiale di recupero proveniente da un aeratore inutilizzato.

Materiale di recupero
Materiale di recupero

Attenzione: assicuriamoci di utilizzare dei materiali (il tubo e la colla) atossici.

Il tubo dovrà essere «destinato ad uso alimentare».

Per uso alimentare
Per uso alimentare

Sulla colla non dovranno esserci simboli indicanti corrosione/tossicità/pericolo per l’ambiente ecc.

Segnali di pericolo
Evitate questi simboli

Assemblaggio

Tagliamo una piccola porzione di tubo, la inseriamo in una delle due L…

Tubo di riduzione

… e poi nella riduzione.

Tubo di riduzione

Fissiamo il tutto con la colla.

Colla

Foriamo, sulla piega, la seconda L…

Attacco forato

… e ci infiliamo la cannuccia.

cannuccia

Fissiamo il tutto con un po’ di colla.

Ecco la nostra pompa di movimento con aeratore.

Pompa movimento con aeratore finito

A questo punto possiamo collegarlo all’aeratore e inserirlo in acquario.
L’aria sarà forzata dentro al tubo ma, essendo più leggera, cercherà di uscire trasportando con sé dell’acqua.
Se il tubo di uscita è a filo d’acqua o poco sopra, ne causerà il moto come una pompa.

Eventuale modifica

Dato che abbiamo acqua che esce (da sopra)… abbiamo anche acqua che entra (da sotto); possiamo quindi sfruttare questo movimento e trasformare la nostra pompa di movimento in un sistema filtrante.

Per questa modifica ci serviranno una spugna e un altro pezzo di tubo.

Spugna e tubo
Spugna e tubo

Prendiamo le misure della spugna e tagliamo il tubo della lunghezza della prima.
Una volta inserito nella L, dovrà risultare più corto della spugna.

Spugna e tubo

Apriamo qualche foro sul lato del tubo; in questo modo avremo altri punti di ingresso per l’acqua.

Tubo forato

Infiliamo il tubo nella spugna e lo colleghiamo all’aeratore.

Pompa movimento aeratore filtro

Ovviamente, più potente sarà l’aeratore, maggiore sarà la portata in acqua del filtro.

Vantaggi e svantaggi

Partiamo dai vantaggi di questo sistema.

Il principale vantaggio è il volume ridotto d’acqua trattata. Se si vuole allevare una specie che richieda acque calme, ma non completamente stagnanti, è un ottimo sostituto al filtro classico.

Si può impiegare benissimo in acquari per l’allevamento di Caridina e avannotti; non ha né griglie d’entrata, né turbine (che triterebbero i poveri ospiti); inoltre la spugna impedisce comunque agli animali di introdursi nel sistema. Si tratta dunque di un meccanismo sicuro per l’allevamento di piccoli ospiti.

Il costo è estremamente contenuto. Io ho speso cinque euro di attacchi e tubo; colla, tubo dell’aeratore e spugna dovrebbero già essere a disposizione di ogni acquariofilo.

Infine, il sistema può essere acceso e spento a piacere.

Lo svantaggio di questo sistema è sicuramente il rumore, provocato sia dall’aeratore che dalla turbolenza dell’acqua. È il tipico rumore che avremmo utilizzando l’aeratore in modo classico, con la porosa.

Detto questo, vi aspetto per commenti e condivisione di esperienze sul forum Acquariofilia Facile.