banner

Vincitore del “XXXIX Concorso Acquari” di Acquariofilia Facile

PREMESSA
Prima di presentarvi il mio acquario volevo ringraziare tutti gli utenti (forse meglio chiamarli amici) che mi hanno aiutato nei momenti di difficoltà, quando il mio acquario da 300 litri ebbe una perdita d’acqua lungo uno spigolo dovuta molto probabilmente all’usura del silicone. Approfittando di questa sfortuna ho fatto cambiare anche il vetro anteriore che era molto rigato, rifatto le siliconature (tutte)e ripartito sempre grazie ai vostri preziosi consigli.

DESCRIZIONE
L’acquario è un 300litri netti comprato x 4 soldi usato (ecco perchè rigato); misure 150x42x66 di altezza e chiuso da 3 coperchi in plexiglass con dei fori al centro dove ho installato 3 portalampade.

DATA DI AVVIO
La prima volta l’ho avviato nell’agosto del 2017 e si presentava cosi:

poi ebbi la “foratura” a dicembre 2018 e ho riallestito i primi di gennaio 2019 (anno nuovo acquario nuovo).

SISTEMA DI FILTRAGGIO
Ho un filtro esterno hydor30 riempito con cannolicchi e lana filtrante; ad questo è collegato un prefiltro sunsun caricato con 4 spugne di varia granulometria.

SISTEMA DI ILLUMINAZIONE
Come detto ho 3 portalampade con lampade a LED da 2000 lumen cadauno a 4000k e sotto i coperchi, appoggiati ai tiranti, ho 4 barre LED da 3320 lumen cadauno a 6000k, per un totale di 19.280 lumen (quindi 64,2 lumen/litro). Sono partito con fotoperiodo ridotto di 4 ore e ho aumentato di mezzora a settimana fino a 8 ore.

ALTRI ACCESSORI
Un classico termoriscaldatore da 300w, 2 aeratori a due vie per le emergenze.

ALLESTIMENTO
Come fondo ho riutilizzato il manado jbl e l’allofano redbee che avevo e che ovviamente, nello smantellare, mi si sono mischiati. Li ho comperati quando avevo fatto il primo allestimento, poi ho saputo che uno annullava l’effetto dell’altro ma ormai si dovrebbero comportare come un fondo inerte. 
A proposito ho voluto aggiungere sotto anche un fondo inerte di media granulometria per rendere piu’ stabile l’inserimento delle piante.

Come arredi ho trovato 2 rocce grandicelle in marmo in un garden e delle pietre di fiume (tutte testate con l’acido), 2 anfore, 1 noce di cocco e una “grotta” (molto gradita dagli Ancistrus) per il fattore M.

Come legni ho utilizzato 3 legni di vite di un vigneto di mia proprietà, non fertilizzato ne trattato da 22 anni. Questi sono stati messi a mollo per una ventina di giorni, parzialmente decorticati della corteccia e poi bolliti per un’ora in un calderone (menomale che l’ho fatto dato che alla fine galleggiavano tante povere formichine rosse).

MANUTENZIONE
Cambi solo all’occorrenza, zero sifonature, rabbocchi per l’acqua evaporata con acqua d’osmosi.

FAUNA
Guppy, ancistrus, 2 pangio, 5 corydoras, tante lumache e Caridina red cherry

ALIMENTAZIONE
Seguo un menù ideato da me
LUN:spirulina in polvere
MAR:cibo in granuli (inbevuto con olio di arachidi e aglio)
MER:artemie decapsulate
GIO:cibo in granuli
VEN:pellet alle erbe e verdure fatto da me ridotto a scaglie
SAB:dafnie liofilizzate
DOM:alterno:larve rosse di zanzare congelate/digiuno/foglie di ortica sbollentate
tutto dato una volta al giorno in quantità tale da essere consumato in pochi minuti.

FLORA
Anubias
Bacopa compacta
Round pellia
Cryptocoryne lucens
Ceratophillum
Limnobium laevigatum
Pistia stratiotes
Echinodorus ozelot red
Hygrophila polysperma
Cryptocoryne undulatus kasselman
Ludwigia repens
Azolla caroliniana
un “disco”di salvinia natans circonscritto con un tubicino per aeratore

FERTILIZZAZIONE
PMDD di Acquariofilia Facile.

banner

SOMMINISTRAZIONE DELLA CO2
2 bottiglie da 2 litri per la CO2 fai da te a lievito senza gel con 2 diffusori Askoll h24.

VALORI DELL’ACQUA
pH 7
KH 7
GH 10
NO2 5
NO3 0
PO43- 0.5
Temperatura 23°
TDS 280 ppm

Discussione sul forum

Risultato della votazione

banner
Articolo precedenteDiscus, il re dell’acquario tropicale