Arriva, puntuale come ogni anno, il gran caldo. E, altrettanto puntuale, una richiesta si leva nel forum: come raffreddare l’acquario? Ecco la proposta di Maury, originale ed efficace con un semplice ventilatore!


Il caldo è arrivato e, con esso, anche la probabilità che gli ospiti dei nostri acquari soffrano per l’innalzamento della temperatura.

Tra i rimedi più efficaci ci sono sicuramente i raffreddatori professionali… che non sono alla portata delle tasche di tutti.

Il sistema più usato ed economico è quello di favorire lo scambio termico tramite l’evaporazione, facendo muovere l’aria sul pelo dell’acqua.
Non è un sistema efficace quanto i raffreddatori, ma un abbassamento di un paio di gradi è spesso sufficiente per dare sollievo al nostro piccolo mondo acquatico. Inoltre, questo secondo metodo si presta al «fai-da-te»: basta recuperare le ventole da un vecchio PC e il gioco è (quasi) fatto.

Io vi propongo un metodo di ventilazione per un acquario aperto.
L’idea è di posizionare al bordo dell’acquario una conduttura munita di ventilatore, senza agganci o supporti, rimovibile in qualsiasi momento.

Disegno del ventilatore in opera
Disegno di Maury del ventilatore posizionato su un acquario aperto (clicca per ingrandire)

La ventola tangenziale

Invece delle tradizionali ventole assiali, con le quali l’aria si muove parallelamente all’albero motore, ho pensato di utilizzare una ventola tangenziale.

Ventilatore tangenziale
Ventilatore tangenziale (clicca per ingrandire)

L’aria viene aspirata ed espulsa con un angolo di 90° rispetto all’asse della girante.

Queste ventole si trovano molto facilmente: sono ampiamente usate in campo domestico, nel riscaldamento e nel condizionamento. Io ne ho recuperate un paio da una stufa a pellet e da un vecchio forno; volendo, sul web ne potete trovare di tutte le misure e a costi molto accessibili.
Hanno il vantaggio di un’ottima portata d’aria e, grazie al basso numero di giri al minuto, sono molto apprezzate per la loro silenziosità.

Il loro ingombro, però, non ci consente di poterle montare sotto il coperchio; per questo motivo ho pensato a un ventilatore per un acquario aperto.