Il nostro Bradcar ci offre una presentazione/scheda della plafoniera Chihiros WRGB che, come dice Cicerchia80, «è meglio di un manuale d’istruzioni». Attenti: può creare dipendenza…


I plantacquari, con i loro i variopinti colori di oggettiva bellezza, stanno facendo avvicinare molti neofiti al «florovivaismo» acquatico.

Un aquascape moderno, con piante coloratissime, rigogliose e in salute, rami ricoperti da muschi, piante epifite come la bellissima Bucephalandra Black Pearl, pratini inglesi sommersi, regalano scenari fiabeschi che non hanno nulla da invidiare a un, seppur splendido, acquario marino.

Di cosa abbiamo bisogno per gestire un acquario fortemente piantumato come questo?

Acquario fittamente piantumato con plafoniera Chihiros
Foto di Bradcar (clicca per ingrandire)

Di cosa la flora acquatica, in un ambiente artificiale, non può fare a meno?

Beh… senza «ombra» di dubbio… della luce!

Ci sono moltissime tipologie di acquario d’acqua dolce per le quali la luce fornita di serie dalle case commerciali è sicuramente sufficiente.

Se, tuttavia, desideriamo un plantacquario in stile «olandese»…

Acquario in stile olandese
Foto di Daniela (clicca per ingrandire)

… oppure un iwagumi, con pratini bassi, compatti verdi e folti… allora dovremo prestare particolare attenzione all’illuminazione.

La luce

Qual è la migliore luce possibile?
Come raggiungere quel misterioso arrossamento degli apici delle piante naturalmente verdi?

Non esiste una risposta certa. Infatti, persino la più costosa plafoniera, senza CO2, un’ottima fertilizzazione e una adeguata gestione dell’acquario, non vi garantirà i risultati auspicati.

Leggendo un topic del nostro forum, al quale consiglio di iscrivervi, rimasi colpito da una risposta di Rox a proposito dell’arrossamento delle piante e di come si potesse raggiungere un tale risultato.
La risposta fu – vado a memoria -: «È come cercare un ago in un pagliaio, solo che il pagliaio è composto da migliaia di aghi».
Migliaia, infatti, sono i fattori che influenzano la crescita di piante che gli acquariofili definiscono «difficili»; anche se una luce adatta è sicuramente il primo passo.

In questo particolare periodo storico dell’acquariofilia, ci troviamo in una fase di passaggio dai tubi al neon (ai quali molti sono affezionati e che non cambierebbero mai, nemmeno sotto tortura) ai nuovissimi LED.
Si è passati, quindi, da una certezza quasi matematica di quantificazione della giusta luce con il rapporto watt/litro («Per le rosse devi arrivare almeno a 0,75 W/L, con temperatura massima di 6500 kelvin») a una Babele nella quale tutte le certezze vacillano miseramente.

Molti utilizzano con i LED il rapporto lumen/litro, ma questo rapporto diventa inutile con l’introduzione delle lampade fitostimolanti, ossia quelle lampade dove, oltre ai LED di colore «non» bianco, ne troviamo di rossi, blu e persino verdi.
Queste lampade, pur non fornendo un elevato valore di lumen, stimolano lo sviluppo vegetativo.

Le lampade fitostimolanti sono utilizzate nelle serre idroponiche indoor per la coltivazione di vegetali.
Tuttavia, se utilizzate da sole in acquario, ci darebbero un’illuminazione tendente al viola, che altererebbe i colori reali di flora e fauna.

Luce tendente al viola
Foto di Daniela (clicca per ingrandire)

Per risolvere questo problema sono nate le lampade WRGB (white, red, green, blu), che stanno conquistando ampie fette di mercato.

Le lampade WRGB

Ma quanto costano? E soddisfano le aspettative degli acquariofili «giardinieri»?

È ormai assodato che le piante reagiscono molto bene a queste luci; ma è altrettanto vero che non sono affatto economiche.
Prodotti di alta gamma possono costare quanto una buona illuminazione per acquari marini.

È possibile avere un plantacquario senza spendere una fortuna in lampade?

La risposta è… SI!

Il forum di Acquariofilia Facile ha una sezione Bricolage, nella quale vi aiuteranno a costruire una plafoniera LED a basso costo.

Se invece, come me, non avete tempo né manualità sufficienti per costruire una plafoniera, la nuova plafoniera Chihiros WRGB è un ottimo compromesso qualità/prezzo.