Ecco a voi un breve articolo di Emix che riguarda una delle caratteristiche più evidenti dei Guppy: la riproduzione. In particolare, come la propensione di questi pesci alla riproduzione (che fa dei maschi dei veri e propri stalker) sia fonte di stress.


Il Guppy è un pesce originario del Sudamerica.
Si trova prevalentemente in Venezuela (nella Guyana), in Brasile e nelle isole (Barbados, Trinidad e Tobago).
È molto diffuso tra gli acquariofili che hanno un acquario dolce tropicale, anche per la sua livrea dai colori vivaci.

Guppy - Poecilia reticulata
Guppy – Poecilia reticulata

Per via della sua alimentazione (prediligono le larve di zanzara) e della prerogativa di riprodursi a dismisura, è stato spesso utilizzato per debellare la malaria.

Larve di zanzara
Larve di zanzara

È facile distinguere il maschio dalla femmina.
Il maschio è più piccolo, snello e colorato; inoltre è provvisto di un gonopodio vicino all’ano.
La femmina ha la livrea quasi totalmente grigia (ad esclusione delle pinne caudale e dorsale); in prossimità dell’ano è presente la macchia gravidica.

Gonopodio e Macchia gravidica
Gonopodio e macchia gravidica

Gli allevatori hanno creato varietà dall’aspetto particolare, i «Guppy Show», che non sempre hanno avuto un gran successo di vendita. Probabilmente perché i diversi incroci hanno creato specie più belle, ma soggette a frequenti malattie.

Arriviamo al punto, senza giri di parole: i guppy maschi sono dei veri e propri stalker, dei molestatori sessuali!
Tentano ripetutamente di accoppiarsi con le femmine anche se queste non mostrano alcun interesse. La cosa può far sorridere, ma non va presa alla leggera: sia le femmine che i maschi, in preda a continue fughe amorose, potrebbero non aver tempo per mangiare e, quindi, morire addirittura di fame.

Riproduzione Guppy
Accoppiamento

Tutto ciò riguarda l’allevamento di questi pesci in acquario.
Nel loro habitat la femmina avrebbe sicuramente più probabilità di scappare o nascondersi da questi molestatori; inoltre il maschio potrebbe essere distratto da altre femmine e quindi cambiare «vittima». Ma in acquario?

Le continue fughe sono – per le femmine ma anche per i maschi – una continua fonte di stress. Per questo motivo si consiglia sempre di piantumare molto l’acquario per i Guppy. Un altro accorgimento utile è quello di inserire due/tre femmine per ogni maschio, in modo che quest’ultimo divida le sue «attenzioni» tra le varie femmine.

Ringrazio fernando89 per i suggerimenti.

Il nostro portale ospita uno splendido articolo sull’allestimento di un acquario per poecilidi: vale la pena di dargli un’occhiata. Se volete raccontarci la vostra esperienza vi aspettiamo sul nostro forum Acquariofilia Facile.