Come fare l’inserimento delle piante in acquario? E come evitare di introdurre, insieme alle piante, parassiti indesiderati? Il primo passo è, senz’altro, leggere questo articolo.


Da luglio una parte del fiume Po a Torino è diventata verde perché si è riempita di una pianta acquatica tropicale: non è pericolosa per l’uomo, ma non è bella da vedere ed è soprattutto pericolosa per l’ecosistema del fiume. La pianta acquatica si chiama Myriophyllum aquaticum – il nome più facile è “millefoglio acquatico” – e arriva dal Rio delle Amazzoni. (fonte: La Stampa)

Invasione sul po
Foto da “La Stampa”

Qualcuno probabilmente si ricorderà questa notizia apparsa sui giornali qualche tempo fa e sicuramente qualche acquariofilio torinese ne ha approfittato per portarsi a casa questa bellissima pianta.

Avrà corso dei rischi nel metterla in acquario? Possiamo evitare di portarci a casa eventuali parassiti o malattie?

Con questo breve articolo cercheremo di dare qualche consiglio utile per chi trovasse delle piante e le volesse utilizzare nel proprio acquario in tutta sicurezza.

Myriophyllum al lago
Myriophyllum nel suo habitat

Prima di proseguire un piccolo appunto…
Molto probabilmente la pianta citata all’inizio è arrivata nel fiume Po perché qualcuno ha svuotato nello scarico o direttamente nel fiume il contenuto del proprio acquario.
Vi invitiamo quindi a non disfarvi delle vostre potature usando queste modalità che, come avete visto, possono creare non pochi problemi.