Acqua di osmosi, sali… ok, ma quali sali? Ma è possibile riempire l’acquario con quella di rubinetto senza trasformarsi in piccoli chimici? Certo, che è possibile! Come al solito, noi di AF l’abbiamo fatta… facile!


La domanda “Con che acqua riempio la vasca?” all’orecchio di un non acquariofilo può sembrare alquanto bizzarra!
Ma chi è addetto ai lavori sa bene che, non trattandosi della vasca da bagno ma dell’oggetto delle sue morbose attenzioni, la risposta è tutt’altro che banale!!!

Per quanto riguarda il neofita poi, può facilmente… perdersi in un bicchier d’acqua!

Fortunatamente, al giorno d’oggi, abbiamo tutti in casa acqua corrente sempre disponibile a un prezzo irrisorio e, nella maggior parte dei casi, di ottima qualità!
È naturale pensare di usarla per riempire i nostri amati acquari.

Acqua di rubinetto
Acqua di rubinetto

L’acqua del sindaco però non è sempre adatta per l’uso in acquario, perlomeno non per tutti gli allestimenti.
Questo articolo vuole darvi i mezzi per giudicare la vostra acqua e magari sfatare qualche luogo comune, qualche paura infondata diffusa in acquariofilia.

Per rendere più scorrevole il discorso, ho scritto questo articolo come se stessi dialogando con un amico che si sta avvicinando all’acquariofilia.
L’amico parla in blu, io sono quello che la sa lunga… ehm… quello che parla in nero.
Ogni possibile riferimento a persone è del tutto casuale!

Prima di lasciarvi alla lettura, voglio ringraziare tutto lo staff di Acquariofilia Facile che mi ha dato un grande aiuto nella redazione.
Buona lettura!