banner

Lista dei materiali

  • LED High Power 3W. Io ho utilizzato 12 LED da 6000 K, 3 da 4500 K, 3 da 3000 K, 3 rossi, 2 a spettro completo.
    I LED, acquistati online, non hanno marca ed hanno le seguenti caratteristiche:

    • 6000K, 4500K, 3000K:  3.6-3.8 V – 700 mA – Prezzo unitario 0,26 euro.
    • Rossi: 2.2-2.4 V – 700mA – Prezzo unitario 0,32 euro.
    • Spettro completo: 3.2-3.6 V – 700mA – Prezzo unitario 0,33 euro. Led Small
  • Lastra plexiglass, spessore max 2,5 mm (o vetro sintetico).
  • Profilato angolare in PVC, 20 x 20 x 1 mm (oltre 60 cm, alluminio 10 x 10 x 1).
  • Dissipatori: misure 35x35x10 mm; 23 dissipatori a 7 euro.
  • Cavo elettrico: spessore 1,5 mm e 0,5 mm.
  • Resistenze in ceramica 10 W.
  • Due basette millefori. Basette
  • Lenti, nel caso si voglia realizzare la versione con lenti, che vedremo più avanti.
  • Connettori dc 2,1 x 5,5 millimetri, maschio e femmina.
  • Carta stagnola

Attrezzatura

  1. Trapano con punta da 8 mm (x versione senza lenti) o 20 mm (con)
  2. Saldatore elettrico e stagno
  3. Cacciaviti, taglierino, pinze e forbici
  4. Colla a caldo

Prima di descrivere la realizzazione pratica, bisogna che parli della centralina che utilizzo, perchè questa influisce sulla quantità di LED da potere utililizzare e su come collegarli tra loro.

Il modello si chiama TC420:

Centralina TC420

E’ dotata di un software (solo per Windows) facile ed intuitivo, per la programmazione degli orari. Si trova ad un prezzo di 20 euro.

Questo controller funziona con una tensione di alimentazione di 12 o 24 V; eroga la stessa tensione su 5 canali, con una corrente massima di 4 A ciascuno (Max 20 A).
L’amperaggio di cui necessitiamo sarà determinato dal numero dei LED e dei canali che vogliamo utilizzare.
Calcolato questo valore, alimenteremo la centralina con un alimentatore (12 o 24 v) adeguato, rimanendo sempre all’interno dei 20 A.
L’alimentatore stabilizzato da 12 V – 20 A costa sui 15 euro, anche meno.

Alimentatore

Per quanto riguarda i calcoli bisogna considerare:

  • Tensione del canale 12 volt, corrente massima 4 A.
  • Tensione e corrente dei LED (tensioni diverse a seconda del colore; corrente 700 mA)

Ad esempio, i LED da 6000 K (da me utilizzati) hanno una tensione di lavoro da 3,6 a 3,8 V, con 700 mA di corrente.
Quindi, dovendo rimanere all’interno dei 12 V erogati dal canale, possiamo alimentare serie composte da massimo 3 LED:

3,8 x 3 = 11,4 volt (< 12)

Aggiungendo un altro LED avremmo:

3,8 x 4 = 15,2v (> 12… siamo fuori)

Questa serie di tre LED necessita quindi di 11,4 V, con una corrente di 700mA; per ottenere tale tensione dovremo aggiungere una resistenza in ceramica.
La formula per il calcolo della resistenza è:

R = (Vi – Vled) / A  …dove “A” è la corrente.

Quindi, nel nostro caso:

(12 – 11,4) / 0,7 = 0,8 Ω

Il valore sul mercato più vicino a quello da noi ottenuto è di 1 Ω.
In merito alla potenza, benchè vi sia una formula per calcolarla, mi sento di consigliarvi quelle da 10 W.. scaldano veramente tanto!!

Quante serie può sostenere un canale?
Se vogliamo mettere più serie, queste dovranno essere collegate in parallelo, bisogna quindi sommare gli amperaggi delle singole serie.
Il totale dovrà essere inferiore ai 4 A di cui disponiamo.

Nel caso dei LED da 6000 K, potremo collegare fino a cinque serie…

5 x 700 mA = 3,5 A (< 4 A …OK!)

…per un totale di 15 LED (45 W).

banner

Mostro lo schema di una serie di tre LED…

Serie led

…e lo schema di collegamento della centralina:

Schema collegamento LED

IMPORTANTE: i LED di una serie devono avere la stessa tensione.

Per questa plafoniera utilizzo solo due canali:

Nel primo vi sono quattro serie di 3 LED da 6000 K.
Le resistenze sono da 1 Ω (10 W).

Nel secondo abbiamo:

  • 1 serie tre LED 4500K resistenza da 1,8 Ohm
  • 1 serie tre LED 3000K resistenza da 1,8 Ohm
  • 1 serie tre LED rossi resistenza da 8 Ohm
  • 1 serie 2 LED spettro completo resistenza da 8 Ohm

I due canali, tester alla mano, richiedono 6 A scarsi.

banner