Se avete un pond, prima che arrivi il freddo o la stagione calda è meglio correre ai ripari e iniziare la sua coibentazione. In questo articolo vediamo cosa ha fatto Pinny e speriamo che il suo lavoro vi sia utile.


Il mio mini pond è un semplice contenitore per enologia, di quelli che potete trovare in un qualsiasi negozio specializzato o nelle catene di fai-da-te.

La prima cosa che ho fatto è stata quella di prendere per bene le misure:
il diametro superiore esterno è di 87 cm, a cui ho tolto 2 cm che sono il rinforzo superiore della vasca (vedi frecce rosse) per 85 cm finali.

Rilevazione delle misure del pond da coibentareLa circonferenza inferiore è 213,52 cm. Con la formula inversa (213,52/6,28) possiamo calcolarne il raggio, di 34 cm.

La distanza tra un rinforzo e il successivo, sotto il bordo superiore, è di 14,2 cm (vedi frecce blu). In foto non si nota, ma tra i due rinforzi ce n’è uno più corto, nascosto sotto il bordo (freccia gialla).

Con queste misure ho ricavato una dima di cartone. Ogni striscia avrà queste misure:

Misura delle strisce verticali per la coibentazione del pond

Ingrandendo l’immagine precedente, si vedono i ritagli per l’ingombro dei rinforzi: a destra  il rinforzo corto, a sinistra quello lungo:

Dettaglio delle misure delle strisce verticali che verranno tagliate

Utilizzando la dima di cartone ho iniziato a tagliare le strisce nel polistirene spesso 2 cm.  Un consiglio che posso darvi è di non tagliare subito tutti i pezzi, ma – prima di tagliare l’ultimo – verificate con la dima se le misure sono corrette dato che, con le eventuali deformazioni, il pezzo potrebbe risultare leggermente più largo o più stretto. In questo modo potete regolarvi di conseguenza su come tagliare l’ultima striscia.

Per terra, attorno al mini pond, ho posato un cerchio di polistirene da 3 cm di spessore, per aumentare il diametro della base fino a raggiungere la stessa misura rilevata sotto il bordo della vasca (85 cm).
Il polistirene alla base è composto da vari spicchi, ottenuti disegnando prima un cerchio del diametro della vasca alla sua base, e poi un cerchio (più grande) pari al diametro del bordo alto della vasca, come nel disegno seguente:

Anello di polistirene per la base del pond

Per disegnare con facilità i due cerchi ho usato una striscia di cartone come compasso. Ho fissato con una puntina un’estremità della striscia al centro dei cerchi da tracciare. All’altra estremità ho fatto due buchi: uno distante 34 cm e l’altro 42,5 cm dal centro.
Inserendo una penna nei due buchi ho disegnato i due cerchi, e ho poi diviso in spicchi l’anello ottenuto (frecce rosse).
Anche in questo caso l’ultimo pezzo va tagliato dopo aver misurato lo spazio rimasto tra il primo e l’ultimo pezzo.

I pezzi di polistirene della base sono stati bloccati con un nastro adesivo rinforzato, mentre le strisce verticali sono state bloccate in posizione con del filo di ferro gommato.

Polistirene tagliato e fissato attorno al pondUna volta fissate le strisce, si inizia a sigillare le piccole fessure; avevo iniziato con la schiuma poliuretanica, ma mi sono accorta che è difficile da gestire e se ne fa un grande spreco, così ho continuato il lavoro usando il sigillante riportato in figura, che è inodore e facile da lisciare con guanti e acqua saponata.

Silicone utilizzato
Silicone utilizzato

Rimozione della schiuma poliuretanica in eccesso

Una volta che la schiuma si è indurita ho potuto eliminare l’eccesso.
Questo è l’attrezzo che ho usato per farlo. Con il calore taglia polistirolo e polistirene.

Attrezzo usato per rimuovere la schiuma in eccesso

Attrezzo usato per rimuovere la schiuma in eccesso

Prima di iniziare a ricoprire la vasca con il bamboo, ho aggiunto dei blocchetti di poliuretano a circa un terzo dell’altezza, per fare da spessore e colmare il vuoto che si sarebbe venuto a creare nella parte bassa del pond. Per essere sicura delle misure, ho utilizzato un listello di legno come dima (come si nota in foto, a destra).
Ho incollato i blocchetti semplicemente con del nastro biadesivo.

Aggiunta dei blocchetti da usare come spessorePer completare l’opera, ho misurato la lunghezza del tappeto di bamboo da usare per rivestire il pond, e tagliato l’eccesso con un taglierino.

Tappeto di bamboo usato come rivestimento del pond
Bamboo usato come rivestimento del pond

Dopodiché ho praticato dei fori da 5 mm di diametro, a distanza di 5 cm, su entrambe le estremità del tappeto di bamboo, che mi sono serviti per bloccare il rivestimento con un cordino.
Infine ho praticato un foro da 30 mm con una fresa forstner, per l’uscita del troppo pieno (vedi freccia rossa). La chiusura del rivestimento è stata posizionata in una zona poco visibile.

Legatura del bamboo come rivestimento del pondQuesto è il risultato finale: la coibentazione del mini pond è completata.

Coibentazione del pond completato con il rivestimento in bambooHo rifinito la base con un tubo di PVC d’irrigazione da 20 mm, dato che il rivestimento risultava più basso; mi è sembrata una soluzione pratica ed economica.
Ma devo comprarne uno tutto nero, perché l’unico che avevo già in casa ha delle strisce blu che non si possono guardare!

Spero che il mio lavoro vi piaccia, e possa servire da spunto per la coibentazione dei vostri mini pond. :-h

Per qualsiasi dubbio, o per mostrarci i vostri lavori, la sezione bricolage del nostro forum Acquariofilia Facile vi aspetta.