Home Fai da te Raffreddare l’acquario con le ventole

Raffreddare l’acquario con le ventole

L’impianto di fernando89

Il sistema è estremamente semplice, facile da costruire anche per i poco esperti.
Prevede l’installazione di quattro ventole alimentate da due alimentatori.

Materiale usato

  • 4 ventole per PC usate;
  • 2 caricabatterie dimenticati nel cassetto;
  • cacciavite;
  • 10-16 viti da legno;
  • nastro isolante o forbox (per collegare i fili);
  • tavola larga 15 cm circa e lunga quanto il coperchio dell’acquario;
  • trapano con fresa, oppure seghetto alternativo, oppure olio di gomito e seghetto a mano.

Costruzione

Prima di cominciare la costruzione è opportuno controllare che le ventole e gli alimentatori siano funzionanti, specialmente se di recupero.

Fatto ciò, effettuiamo i collegamenti elettrici: prendiamo i caricabatterie e scopriamone i due fili interni (solitamente rosso e nero, più raramente bianco e nero, rispettivamente per positivo e negativo).

Quindi prendiamo le ventole e scolleghiamo anche i loro fili.
Colleghiamo infine ogni caricabatteria ad una o due ventole con un pezzetto di nastro isolante o un forbox.

Ripetiamo lo stesso procedimento con le altre due ventole e l’altro caricabatteria.

Completata la parte elettrica, passiamo al supporto.
Ho utilizzato una doga di un vecchio letto che si incastra perfettamente nell’acquario.
In alternativa, è possibile acquistare una tavola alta circa 15 cm e lunga quanto il coperchio; è consigliabile che lo spessore sia circa di mezzo centimentro per favorire l’incastro.

Ora, con un trapano e una fresa facciamo i fori in base alla grandezza delle ventole.
Nel mio caso, che ho ventole di dimensioni diverse, i fori sono di diametro variabile.

A questo punto è sufficiente incastrare la tavola tra il coperchio e il bordo vasca e… abbiamo finito!

Ho collegato uno dei due caricabatterie al timer insieme all’impianto luci; in questo modo due ventole si accendono durante il fotoperiodo.
Le altre due ventole si possono accendere in caso di bisogno.

Per chi desiderasse un aspetto meno rustico e più professionale, è possibile acquistare una bomboletta spray al costo di circa due euro per colorare il pannello della tonalità desiderata.

Io ho dipinto il pannello di nero, per uniformità col coperchio dell’acquario.

È anche possibile acquistare delle graffette fissacavo o una canalina per nascondere i fili dietro al coperchio.

Exit mobile version