Home Tecnica in acquario Modifica su filtro esterno Eden 501

Modifica su filtro esterno Eden 501

Modifica su filtro esterno Eden 501

In questo articolo, descriverò una modifica completamente reversibile sul filtro Eden 501, in funzione da più di un anno su un piccolo acquario da 20 litri.


Il fatto che l’acqua passasse prima dai cannolicchi e poi nella spugna… non mi ha mai convinto del tutto; così, curiosando qua e la nel Web, ho deciso di fare qualche variante.

(cliccando sulle immagini seguenti potete ingrandirle alla dimesione originale)

Filtro Eden 501 modificato
  1. Ho capovolto la vaschetta, facendo passare l’acqua prima dalle spugne.
  2. Nel 1° scomparto del filtro, ho sagomato una spugna a grana media, alta circa 3 cm.
    Poi ho inserito lana di perlon sotto di essa.
  3. Nello scomparto dei cannolicchi, ho eliminato la spugna cilindrica dal sifone di aspirazione. Poi ho inserito un tubetto traforato, che durante le operazioni di pulizia non si sfili dal suo supporto, rimanendo incastrato tra i cannolicchi.
  4. All’estremità del tubetto di aspirazione, nella griglietta, ho messo una piccola spugnetta.

Mostro uno schizzo, con sotto la descrizione delle parti:

A) Spugna blu sagomata, spessore 3 cm.
B) Lana di perlon.
C) Tubetto traforato, per contenere il sifone di aspirazione.
D) Sifone di aspirazione privato della sua spugna cilindrica originale.
E) Cannolicchi.
F) Ventosa per fissaggio sifone.

Il tubo traforato è il “lavoretto” più rognoso.
Ho scoperto che il pezzo ideale si può ricavare da una provetta per le analisi delle urine, acquistabile per pochi centesimi in farmacia.

Si elimina il tappo blu e si accorcia la provetta, in modo che la chiusura del coperchio con la pompa avvenga con facilità.
Quindi, con somma pazienza, ho traforato il tutto con quanti più fori possibili.
Per finire, ho aggiunto al suo apice una piccola ventosa (non indispensabile), in modo da tenerlo in posizione durante l’inserimento dei cannolicchi.

Provetta per le urine modificata, rispetto ad una nuova.

Mostro di nuovo la provetta forata, nella posizione che assumerà all’interno del filtro…

…la sua collocazione sul sifone…

…e la combinazione finale:

Andiamo ora al passaggio successivo.
Sistemata la spugna, con la lana perlon sotto di essa, posizioniamo correttamente la provetta forata…

…poi passiamo al riempimento con i cannolicchi:

Non resta che chiudere il filtro e metterlo in funzione.

Spero che questa mia elaborazione sia sufficientemente chiara, a quanti volessero sperimentarla.
Sottolineo la cosa più importante: il filtro non subisce una modifica permanente; in caso di ripensamenti, può facilmente essere riportato al suo stato originale.

Se avete altri suggerimenti di modifica a questo filtro o ad altri la sezione Bricolage del nostro forum Acquariofilia Facile vi aspetta.

Exit mobile version